Storia

La Fondazione

L’Impresa Sociale nasce dal desiderio di Fondazione Progetto Arca, di creare opportunità per la realizzazione di attività produttive di inserimento lavorativo e di professionalizzazione destinate ai suoi ospiti e a coloro che hanno tale bisogno. L’occasione di movimento verso la nuova opera è stata la partecipazione al bando, promosso da Fondazione IRCCS Ca’ Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, destinato all’individuazione di un gestore dell’Abbazia di Mirasole, a Opera, e di tutte le attività in essa previste.

2016

L’Impresa Sociale entra nell’Abbazia di Mirasole con l’impegno a garantirne il presidio giorno e notte e avvia una serie di richieste di autorizzazione per l’espletamento dell’attività progettuale. Progetto Mirasole avvia poi l’attività di cucina industriale assumendo 4 persone delle quali 2 con caratteristica di svantaggio.

2017

La Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Milano esprime parere favorevole all’espletamento delle attività in Abbazia come da progetto presentato in sede di bando a Fondazione IRCCS Ca’ Granda, Ospedale Maggiore Policlinico e consente di avviare le attività progettuali previste. Progetto Mirasole avvia lo start up delle due attività: cucina industriale e gestione dell’Abbazia di Mirasole incrementando il personale da 4 a 23 lavoratori retribuiti, creando un primo gruppo di volontari e costruendo una rete di convenzioni e collaborazioni.

2018

Progetto Mirasole consolida le due attività incrementando ulteriormente il personale, che, a fine 2018, consta di 30 lavoratori, sviluppando sia l’attività produttiva di preparazione pasti sia quella all’interno dell’Abbazia di Mirasole. 
Nel 2018 l’Impresa si dota di un direttore Cucina e Abbazia e di un direttore Raccolta Fondi e Comunicazione e pone le basi per l’avvio del Centro Studi.
L’Assemblea dei soci, con atto notarile, modifica lo statuto al fine di adeguarlo alle nuove norme previste dal D.Lgs 112/2017.

2019

Nel 2019 l’Impresa Sociale rafforza la base di personale assunto. Con l’avvio del progetto di distribuzione dei beni di prima necessità a persone indigenti, infatti, al 31.12.2019 il personale conta 40 lavoratori che, rispetto ai 30 presenti a fine 2018, rappresentano un incremento pari al xx%. Viene riavviata, inoltre, la riorganizzazione dello staff in Abbazia, dove prende il via l’attività del Centro Studi che organizza alcuni eventi di formazione.